Grazie al trattato Ue-Canada, il falso San Daniele dell’Ontario ora è legale

Il trattato di libero scambio Ue-Canada (in sigla Ceta) ha dato la patente di legittimità a tutti i tarocchi del made in Italy fatti nel Paese nordamericano. Che ora possono circolare liberamente. Uno dei casi di falsificazione più clamorosi è quello del San Daniele prodotto a Markam, città di 300mila abitanti nella provincia dell’Ontario, dalla Mastro che sul proprio sito internet dichiara di «realizzare autentici salumi italiani dal 1976, secondo l’antica tradizione».  Concludendo che «San Daniele e Mastro fanno parte della stessa famiglia italiana». A conferma dell’italianità (tarocca), il salumificio canadese ha anche un logo in perfetto stile Made in Italy. Con l’immancabile tricolore. Tutto falso, naturalmente.

SONO AFFARI DI FAMIGLIA

Ma il bello deve ancora venire, quando i taroccatori dell’Ontario dichiarano, con malcelato orgoglio: «San Daniele e Mastro fanno parte della stessa famiglia italiana della carne».

In realtà di italiano nel San Daniele della Mastro non c’è nulla. Non le cosce di maiale ma neppure l’azienda che con il Belpaese non c’entra assolutamente nulla, nonostante nastrini e tricolori si sprechino e la toponomastica aziendale voglia convincere del contrario.

CHI C’È DIETRO I MARCHI

In realtà sia Mastro sia San Daniele, sono due marchi registrati della Sofina Foods, un colosso canadese della carne che nulla ha a che fare con l’Italia e men che meno con i suoi prodotti alimentari. I due marchi sono finiti nel carniere del gruppo di Edmonton (Alberta) quando nel marzo 2012 la Sofina ha acquisito Santa Maria Foods, che aveva in pancia i due brand.

Tutto ciò è possibile perché negli anni Settanta proprio la Santa Maria Foods ha registrato il marchio San Daniele e ha bloccato nel paese americano la registrazione del prodotto originale friulano che in Canada ha dovuto essere esportato per decenni sotto il nome di Authentic Italian Prosciutto. Con il Ceta i canadesi hanno riconosciuto sì ai produttori italiani di San Daniele Dop originale il diritto di esportarlo con il suo vero nome. In cambio, però l’Italia ha dovuto riconoscere implicitamente l’esistenza e la commerciabilità del tarocco fatto sulle rive dell’Ontario. Che non arriverà mai sui banconi dei nostri supermercati. Ma al di fuori dell’Europa farà una concorrenza slealissima al vero San Daniele Dop.

 

Print Friendly, PDF & Email

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.